P.jpg
 

CORSO TENUTA ALL'ARIA

Il corso è rivolto a tutti i professionisti del settore, architetti, ingegneri, geometri, periti industriali, che intendono ad acquisire competenze e conoscenze su questa tematica, al fine migliorare la qualità costruttiva dei propri progetti ed evitare l'insorgere di problematiche difficili da risolvere.

Dalla teoria alla progettazione, ai casi di ristrutturazione, dalle problematiche alla risoluzione, dalle prove in opera agli esempi progettuali per finire con gli approfondimenti sugli effetti della tenuta, analizzati uno per uno in dettaglio.

Programma del corso


MODULO 1 - Legislazione, normativa, effetti

Perchè fare tenuta all’aria


Definizione di tenuta all’aria e al vento


I materiali edili e tecnici (nastri, teli etc) e i valori di permeabilità all’aria


I materiali presenti sul mercato


La tenuta all’aria dei serramenti


Definizioni delle grandezze in gioco


Calcolo teorico della portata di rinnovo partendo dai materiali (con foglio di calcolo)

Effetti della scarsa tenuta all’aria

- energetici

- IAQ

- comfort

- patologici

- acustici

- statici

Regolamenti tecnici (leggi, decreti e circolari)


Normativa tecnica (UNI, UNI EN, UNI EN ISO)


Tenuta all’aria e Superbonus Faq ENEA 16.D (con foglio di calcolo)


Normativa tecnica sulla tenuta all’aria degli impianti (canali) (con foglio di calcolo)


La tenuta all’aria nei protocolli volontari di certificazione energetica: confronto tra le richieste


La progettazione della tenuta all’aria: primo passo per realizzarla


Norma DIN 4107-7: la norma tedesca sulla tenuta all’aria


La tenuta all’aria nella riqualificazione energetica: i maggiori problemi riscontrati ed i possibili danni da evitare


La tenuta all’aria nel tempo: quanto dura?


La tenuta all’aria ed i caminetti/stufe/focolari a legna: attenzioni da porre in atto


Il blower door test

- spiegazione dei concetti

- norme tecniche a confronto

- l’esecuzione della prova

- i report di prova (modelli in pdf)

- interpretazione dei risultati – capire dove sono i difetti


Tecniche a supporto del blower door test

- termografia

- generatore di fumo freddo

- anemometro a filo caldo

MODULO 2 - Esempi di tenuta all'aria

Sistemi di tenuta all’aria: analisi delle soluzioni commerciali


Casi studio: progettazione dei nodi (in pdf), fotodocumentazione della realizzazione ed eventuali analisi delle prove di tenuta

Edificio 1: nuovo edificio con struttura in muratura e tetto in legno

Edificio 2: nuovo edificio con struttura in calcestruzzo

Edificio 3: nuovo edificio con struttura in legno a telaio

Edificio 4: nuovo edificio con struttura in legno XLAM

Edificio 5: riqualificazione di complesso direzionale con isolamento dall’interno

Foto-documentazione dal cantiere

Tanti esempi di come fare e come non fare la tenuta all’aria a tutti i livelli sia per nuove costruzioni che per ristrutturazioni, isolamenti dall’interno e dall’esterno, materiali naturali o sintetici, componenti opachi, trasparenti ed impianti

Modulo 3 - Effetto della tenuta all’aria sugli impianti, e sull’involucro (patologie edilizie )

Scarsa tenuta all’aria:

- aumento del fabbisogno energetico per ventilazione con calcolo del valore della tenuta all’aria

- aumento del fabbisogno di potenza per ventilazione

- aumento del fabbisogno per trasmissione

- riduzione del rendimento energetico della VMC

- problematiche di messa in sovrapressione e/o depressione

- terminali di emissione in funzione della tenuta all’aria: quali?

- ripercussioni sull’IAQ

- comfort con importante caso studio

- marcescenza delle strutture lignee

- problematiche acustiche


Casi studio di mancata tenuta all’aria (supportati da termografie, report di prova ed altri elementi di indagine) e progettazione della sistemazione:

- cattiva impermeabilizzazione?

- muffa esterna?

- muffa esterna in presenza di “corretta” esecuzione del passafuori?

Resta aggiornato sulle ultime novità.