Copertina.jpg

"IMPIANTI TERMICI PER EDIFICI AD ELEVATE PRESTAZIONI - CAPIRE L'INVOLUCRO PER PROGETTARE L'IMPIANTO"

 

Edito da Maggioli e disponibile alla vendita da novembre 2020, il libro “Impianti termici negli 
edifici ad elevate prestazioni energetiche – Capire l’involucro per progettare gli impianti” vuole 
tentare di essere un primo timido tentativo di connettere le caratteristiche dell’involucro degli 
edifici progettati secondo i principali protocolli volontari di efficienza energetica con gli impianti 
termici installati.
Il tema dell’efficienza energetica in edilizia è molto sentito in Italia soprattutto dall’uscita di decreti
legislativi di attuazione delle direttive europee sul risparmio energetico a partire dai primi anni del
2000.
Grazie al contributo di aziende, enti ed istituti di ricerca, associazioni dei costruttori edili, ordini e
collegi professionali, sempre più professionisti sono informati e formati sulle tecnologie presenti sul
mercato   e   su   tutti   gli   aspetti   tecnici   legati   alla   qualità   del   costruire   finalizzati   all’efficienza
energetica.
Molti dei corsi di lunga durata e di alto livello teorico, hanno permesso di aumentare il livello della
regola dell’arte in modo esponenziale. Si sono moltiplicate le pubblicazioni di prestigio sulle
tematiche dell’involucro edilizio ed oggi, molta di questa informazione, è accessibile gratuitamente
in rete.
Tuttavia solo pochi di questi corsi approfondivano gli aspetti impiantistici ed in particolare le
relazioni tra i nuovi edifici e gli impianti termici.  Aggiungiamo inoltre che, dal 2005 ad oggi, si è
vissuto nel settore termotecnico un vertiginoso ingresso nel mercato quotidiano di nuove tecnologie,
dalle pompe di calore ad aria e geotermica, ai pannelli solari termici e fotovoltaici, alla ventilazione
meccanica, agli impianti di recupero energetico dell’acqua sanitaria, ai nuovi sistemi radianti ed ai
nuovi   terminali   di   emissione   a   bassa   temperatura,   alle   regolazioni   dei   sistemi   ed   alla   loro
interconnessione. Uno tsunami di  novità che da sole metterebbe in difficoltà ogni professionista,
senza contare il susseguirsi di regole e norme tecniche che quotidianamente ci portano a rivedere le
“certezze” acquisite ed a ripensare il mondo degli impianti.
Ebbene, con questa pubblicazione, non si ha certo la pretesa di dare una risposta completa ed
esauriente su tutte le specificità dei sistemi impiantistici che si sono inseriti nel recente panorama
costruttivo.   Tuttavia   si   cercherà   di   esaminare,   alla   luce   degli   interventi   di   progettazione
dell’esperienza progettuale maturata dall’autore, alcuni dettagli poco approfonditi durante vari corsi
di formazione sull’efficienza energetica.
Non si tratta quindi di una carrellata di informazioni già note agli operatori del settore che si
possono trovare, ormai diffusamente in rete o su riviste del settore. Si tenterà di porre l’attenzione
su alcuni singoli aspetti e si cercherà di analizzare nel particolare come questi influenzino la
prestazione energetica del sistema edificio – impianto.Ecco, sistema edificio – impianto. Nel libro, dopo l’introduzione ad alcuni protocolli volontari di
certificazione energetica presenti in Italia (Passivhaus, CasaClima e Minergie) ,verranno analizzati i
parametri fisico edili degli edifici ad elevate prestazione e sulla base si questi si cercherà di capire
quale sia la loro influenza sulle scelte impiantistiche da adottare. 
L’utilizzo della suite Edilclima, aggiornata con il metodo di calcolo dinamico orario di cui alle UNI
EN ISO 52016 “Prestazione energetica degli edifici - Fabbisogni energetici per riscaldamento e
raffrescamento, temperature interne e carichi termici sensibili e latenti“ consente di valutare in
maniera precisa il comportamento dell'involucro termico, le ricadute sul comfort e la variazione dei
carichi   termici   in   funzione   ad   esempio   dei   parametri   fisico   edili   dei   componenti,   degli
ombreggiamenti, delle strategie di gestione dei sistemi schermanti, della ventilazione e di molti altri
comportamenti dell’utente. 
Il successivo capitolo tratterà in attraverso l’uso di fotografie di cantiere la tematica  della tenuta
all’aria degli impianti.
Sarà poi presente un capitolo dedicato al calcolo termotecnico, all’analisi delle normative vigenti ed
alla loro applicazione al fine del corretto dimensionamento degli impianti termici, con alcuni
suggerimenti di legati all’ottimizzazione dei consumi. Si confronteranno i calcoli “semplificati”
delle dispersioni energetiche di cui alla UNI EN ISO 12831 “Prestazione energetica degli edifici -
Metodo per il calcolo del carico termico di progetto” e del metodo Carrier Pizzetti con i calcoli
dinamici   orari   di   cui   lla   UNI   EN   ISO   52016,   indicando   per   questi   ultimi   anche   le   enormi
potenzialità di analisi del comportamento edificio-impianto e della sua gestione.
Il capitolo più corposo si concerterà su alcuni dettagli, spesso sottovalutati, degli impianti di
ventilazione meccanica, sia per il ricambio dell’aria sia per l’utilizzo nella climatizzazione. Sarà poi
presente una analisi sui sistemi radianti per l’individuazione dei sistemi che meglio si adattano ad
essere utilizzati negli edifici ad elevata efficienza.
Come appendice saranno illustrati due progetti di fabbricati residenziali realizzati nel nord Italia,
progettati e certificati secondo protocolli di efficienza energetica volontaria di cui l’autore ha curato
la progettazione termotecnica, l’ottimizzazione dei costi di installazione, gestione e del sistema
edificio   –   impianto.   Saranno   presenti   i  monitoraggi   effettuati   e  le   conseguenze   degli  step   di
ottimizzazione adottate durante l’utilizzo dell’immobile.
In tutto il libro saranno presenti numerosi suggerimenti e consigli, anche se non è stato sempre
possibile dettagliarli per contenere le dimensioni del testo, praticamente raddoppiate rispetto alla
prima ipotesi contrattuale con l’editore.
Penso che in questo testo siano presenti numerosi spunti per i colleghi progettisti edili e qualche
approfondimento utile anche per i progettisti che si occupano della parte impiantistica.
Sono certo tuttavia che anche gli altri attori del settore impiantistico ed edile, in particolare imprese
di installazioni termoidrauliche e costruttori, possano trovare indicazioni utili e suggerimenti. di
riflessione.
In ultimo i clienti finali potranno capire come sia possibile cucire su misura l’impianto che meglio
si adatta al loro edificio, alle loro esigenze ed al loro budget. Dietro ad un’accurata progettazioneimpiantistica, finalizzata alla ricerca del comfort e dell’ottimizzazione del rapporto costi/benefici,
c’è impegno e studio che non sempre è facile comprendere e valorizzare.

©2020 - Ing. Paolo Savoia - Termotecnica ed acustica per il comfort in edilizia
C.F.: SVAPLA77H17M125J - P.IVA: 02059620209

  • Facebook
  • LinkedIn